“Vaccino, trombosi e gamba amputata”: telefonate registrate

PALERMO – “Prima il vaccino, poi la trombosi devastante, mi hanno amputato una gamba, adesso sono disabile, ma non riesco a farmi visitare dall’Asp Palermo che non risponde alle telefonate né alle email. Sono disperato”. Maurizio Carra è un giornalista molto noto, con una gamba amputata in seguito a una trombosi, scatenata, nel suo corpo, pochi giorni dopo la prima dose del vaccino Astrazeneca.… LEGGI IL RESTO SU LIVESICILIA.IT

Rispondi