Archivi tag: sequestro

#MAFIA – APPUNTAMENTO COL BOSS ALL’EUROSPIN Le foto segrete dei carabinieri del Ros

Dietro il sequestro delle quote della Eurospin Sicilia, ritenute riconducibili a Fernando Bonanno, c’è un incontro fotografato dagli investigatori del Ros. (Nella foto il boss Rosario Di Dio seduto sul lato passeggero). Le foto in esclusiva. LEGGI SU LIVESICILIA

mafia eurospin ferdinando bonanno sequestro

Annunci

#BANCAROTTA Bingo Alcalà, tutte le carte LA PROCURA: “Viaggi e compensi milionari”

sequestro bingo alcalà carondaLEGGI SU LIVESICILIACATANIA

Ecco i capi d’indagine contenuti nell’avviso di garanzia notificato agli indagati.  SCHEMA 1 SCHEMA 2 LA RICOSTRUZIONE DEI FINANZIERI(VIDEO)

SEQUESTRATA LA SICILIA INERTI La Dia: “Discarica abusiva nel parco”

Due distinte operazioni della Dia guidata da Renato Panvino (nella foto) sotto il coordinamento del Procuratore Capo Giovanni Salvi: sigilli alla Sicilia Inerti di Bronte (LEGGI) e maxi sequestro del patrimonio riconducibile al pregiudicato per mafia Antonino Sciacca. LEGGI QUI http://goo.gl/hHEISz

sequestro dia sicilia inerti

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

ANCHE GLI USURAI PIANGANO! Nuovo sequestro della DIA

Nuova operazione della Direzione investigativa antimafia guidata da Renato Panvino, nel mirino Giuseppe Barbagallo, 61enne condannato per usura. Appello del Capo Centro della Dia agli imprenditori: “Denunciate questi gravi reati che sono un virus mortale per la libertà dell’economia”. TUTTI I BENI SEQUESTRATI FOTO VIDEO

LEGGI SU LIVESICILIACATANIA

sequestro usuraio barbagallo catania


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Azienda dei Prestigiacomo ecco il video dell’area sequestrata

La polizia giudiziaria ha sequestrato parte dello stabilimento siracusano dei Prestigiacomo per verificare la sussistenza di reato in materia ambientale. Secondo una prima ricostruzione, i reflui del lavaggio di macchine industriali sarebbero stati smaltiti direttamente in un tombino. Il flusso di liquami, presumibilmente contenente oli ed altre sostanze in corso di identificazione, sarebbe finito all’interno di un terreno posto sotto sequestro. Sequestrato anche un cumulo di rifiuti di varia natura.

Il rischio è che sia stata contaminata la falda acquifera, ma secondo Marcello Randazzo, legale dei Prestigiacomo, “l’azienda ha rispettato tutte le procedure e i reflui sono stati smaltiti correttamente”. LEGGI SU REPORTIME – CORRIERE DELLA SERA

sequestro prestigiacomo video antonio condorelli