L’ultimo affare di Saro U Rossu: diuretici spacciati per cocaina

Rosario Lombardo detto “Saro u Rossu”, gestiva piazze di spaccio che producevano introiti per decine di migliaia di euro al giorno. Tra i fiumi di cocaina smerciati, finivano anche potenti lassativi e farmaci per l’aerofagia. IL PROFILO (a cura di Laura Distefano)

saro u rossu diuretici cocaina


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Figlia “rapita”, condannato a pagare gli alimenti http://goo.gl/QP7pnc

Alex Aleo non si dà pace, la ex moglie è scappata con un imprenditore a Panama da un anno, ha portato con sé Sofia, dolcissima bambina di 4 anni. Deve pagare gli alimenti, ma vorrebbe soltanto riabbracciare la sua piccola. LEGGI SU LIVESICILIACATANIA

Alex Aleo appello sofia

//

MALABUROCRAZIA Policlinico senza manager e contratti in scadenza http://goo.gl/XglUvv

Il centro di eccellenza di odontoiatria speciale riabilitativa per diversamente abili guidato da Giuseppe Spampinato (nella foto), primo in Europa per numero di interventi, è senza prospettive, i contratti dei medici sono in scadenza e il governo Crocetta, dopo l’arresto del manager Vito Digeronimo, non ha ancora nominato il successore. ASSOCIAZIONI SUL PIEDE DI GUERRA.

odontoiagtria disabili ferrarotto

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

PERLA JONICA, lo sceicco ha fatto bingo: 24milioni a fondo perduto

Perla Jonica assunzioni

 

SEGUI

Lo sceicco di Abu Dabi ha talento per gli affari. A poche settimane dall’acquisto della Perla Jonica arrivano un fiume di soldi a fondo perduto. Finanziata anche la St. In totale 4.135 posti di lavoro. TUTTI I PARTICOLARI. LEGGI SU LIVESICILIACATANIA http://goo.gl/wnp9Bw

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

 

 

 

Il boss Di Dio rende omaggio agli Ercolano VIDEO

Ecco le immagini degli incontri del boss Rosario Di Dio, a partire dalla visita alla Geotrans della famiglia Ercolano. LEGGI SU LIVESICILIACATANIA http://goo.gl/Axk16U

Di Dio visita Geotrans Ercolano

 

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

 

 

 

 

Inchiesta Proto, intercettato Sudano: “#BERLUSCONI PENSA AL DECRETO”

Il 4 novembre del 2011 Proto conversava con l’ex Senatore della Repubblica Domenico Sudano, il quale gli rivelava che un decreto che gli interessava particolarmente era alla firma del Presidente del Consiglio Berlusconi LEGGI SU LIVESICILIACATANIA http://goo.gl/SqjZeu

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Proto, la corruzione per aggirare i “No discarica” LE INTERCETTAZIONI

Gianfranco Cannava, funzionario arrestato con Proto, confida di aver registrato i dialoghi con alcuni esponenti importanti della politica di Misterbianco. Nel 2012, mentre la gente scendeva in piazza contro la discarica, si preparavano le elezioni…”. IL SENATORE SUDANO INTERCETTATO: “BERLUSCONI PENSA AL DECRETO”

arresto proto no discarica motta


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Terremoto a Catania ARRESTATO DOMENICO PROTO

Assolto ieri dai giudici di Catania, il re dei rifiuti della Sicilia orientale è stato arrestato dai magistrati di Palermo con l’accusa di corruzione. LEGGI SU LIVESICILIACATANIA

arrestato domenico proto


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

SEQUESTRATA LA SICILIA INERTI La Dia: “Discarica abusiva nel parco”

Due distinte operazioni della Dia guidata da Renato Panvino (nella foto) sotto il coordinamento del Procuratore Capo Giovanni Salvi: sigilli alla Sicilia Inerti di Bronte (LEGGI) e maxi sequestro del patrimonio riconducibile al pregiudicato per mafia Antonino Sciacca. LEGGI QUI http://goo.gl/hHEISz

sequestro dia sicilia inerti

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

LA #MAFIA SI FA IMPRESA Tutti i prestanome di “Nuccio”

Dalle carte -di cui LivesiciliaCatania è venuta in possesso- emerge il “salto di qualità” della mafia, rigorosamente documentato dagli investigatori, che si fa impresa e gestisce attività legali attraverso prestanome. LEGGI QUI http://goo.gl/dJr2Wf

inchiesta ippocampo indagati

ANCHE GLI USURAI PIANGANO! Nuovo sequestro della DIA

Nuova operazione della Direzione investigativa antimafia guidata da Renato Panvino, nel mirino Giuseppe Barbagallo, 61enne condannato per usura. Appello del Capo Centro della Dia agli imprenditori: “Denunciate questi gravi reati che sono un virus mortale per la libertà dell’economia”. TUTTI I BENI SEQUESTRATI FOTO VIDEO

LEGGI SU LIVESICILIACATANIA

sequestro usuraio barbagallo catania


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Condannato Salvatore Puglisi Cosentino

Salvatore Puglisi Cosentino è stato condannato per abuso d’ufficio e violazione delle norme urbanistiche nella realizzazione del centro intrattenimenti di San Gregorio, opera da 27milioni che dovrà essere demolita. LEGGI SU LIVESICILIACATANIA.

condannato salvatore puglisi cosentino