GRANE CATANESI

La lettera dei revisori

Catania, “pasticcio” sul bilancio
Chiesto l’intervento della Corte dei Conti

di Antonio Condorelli
10 mag L’ultima grana per il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli (nella foto)  arriva dritta dritta dai revisori dei Conti del Comune che amministra. Stanchi di attendere la ricezione di importanti atti relativi al bilancio 2011, Natale Strano, Calogero Cittadino e Massimiliano Lo Certo hanno deciso di scrivere alla Corte dei Conti.

l’ANTIMAFIA dei fatti

Maria Falcone

“Lombardo doveva dimettersi
per seguire i suoi processi”

di Riccardo Lo Verso10 mag Il governatore non è gradito per la sua attuale posizione di imputato per mafia. Lo ribadisce Maria Falcone (nella foto con Piero Grasso) in un incontro organizzato alla Facoltà di Medicina di Palermo. Una posizione che, secondo la Falcone, avrebbe dovuto suggerire al governatore di fare un passo indietro per “evitare quegli inciuci di cui siamo stanchi”.

ADESSO c’è un giudice a Catania

Nove maggio 2012 data storica per Catania.

Carmelo Zuccaro, Giuseppe Gennaro, Agata Santonocito e soprattutto Giovanni Salvi. I migliori pm presenti in aula a sostenere l’accusa nel processo contro i fratelli Lombardo.

Adesso, a 187 giorni dal suo insediamento, ne sono convinto: Catania aveva ed ha bisogno di Giovanni Salvi procuratore Capo.

Altro che correnti, per la prima volta tutti i migliori pubblici ministeri sono sullo stesso fronte, a fare i pubblici ministeri. E non è poco a Catania, città in cui l’ex procuratore chiedeva favori ai legali di indagati per dirottare fondi ministeriali, in cui non si contano parenti consulenti, assessori posteggiati ad occupare sottogoverni direttamente dalla politica di destra o di sinistra. In cui per anni le inchieste sui colletti bianchi sono state aperte e chiuse come “non costituenti reato” senza passare dal Gip.