AUTONOMIA BUROCRATIZZATA ovvero BUROCRAZIA AUTONOMA

SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE ALLA PROVINCIA: AFFIDARE INCARICHI A SE STESSI SENZA GARA D’APPALTO
CONDANNATO IL RAGIONIERE GENERALE FRANCESCO BRUNO  
 E’ stato condannato ad un anno per abuso d’ufficio lo scorso 27 FEBBRAIO e sino ad oggi non è uscita una riga sulla sentenza nè sul processo che dura da diveri anni.
SETTECENTOMILA EURO scatole cinesi e società iscritte al registro delle imprese dopo che…CLICCA QUI E LEGGI IL SERVIZIO
 
P.S.  LEGALITA’ DI VANTAGGIO: ALLA PRESCRIZIONE MANCANO DICIOTTO MESI
 

PUNTERUOLO ROSSO SCANDALO ETNEO

AGGIORNAMENTO 13/05/09: sopralluogo con Gianluca Reale CLICCA E GUARDA IL VIDEO SU IL DITO.IT
AGGIORNAMENTO 8/05/09: INTERVIENE ENZO BIANCO CON UN’INTERROGAZIONE AL SINDACO STANCANELLI: SCARICA IL DOCUMENTO
 
 
QUOTIDIANO DI SICILIA 05/05/09
Punteruolo rosso, scandalo etneo

di Antonio Condorelli

Ambiente. Come viene gestita una grave emergenza.
La situazione. In Sicilia sono almeno 30 mila le palme infette dal punteruolo rosso, l’insetto che ne divora lentamente i tronchi. Per questo, da tre anni l’Isola è dichiarata “zona infetta a livello mondiale”.
La scoperta. Nel boschetto della Playa di Catania hanno scaricato abusivamente una marea di tronchi di palme con le tracce lasciate dagli insetti: secondo un decreto ministeriale, invece, dovevano essere distrutti.

Catania – Sconfinata, nascosta, maleodorante e con l’arrivo dell’estate anche a rischio incendio.
Ma soprattutto è abusiva la discarica dei resti di palme colpite dal punteruolo rosso, che si trova nel cuore del boschetto della Playa, uno degli ultimi polmoni verdi etnei, in piena zona balneare. è la risposta paradossale dell’amministrazione comunale allo stato di calamità dichiarato dalla Regione lo scorso sei marzo mentre si toccava l’apice nella lotta contro il killer delle palme…CLICCA QUI E LEGGI IL SERVIZIO